Professionisti delle lettere di presentazione

reality23

Io voglio sapere come fate, voi professionisti dell’invio curriculum. Avete fatto dei corsi? Potete darmi qualche lezione? No perché se c’è una cosa che non so fare è ottenere delle risposte quando invio il cv. Quando leggo le lettere di presentazione degli altri capisco benissimo cosa c’è che non va, ma quando devo scriverne una per me cado nel panico – e il livello di panico è direttamente proporzionale all’importanza dell’azienda a cui scrivo. Finisce che le mie lettere di presentazione, anziché sussurrare suadenti “Ciao, sono fighissima e bravissima e da oggi potreste perfino avere il privilegio di farmi lavorare con voi”, suonano piuttosto come un disperato grido d’aiuto in stile penara “Vi prego salvatemi, portatemi via da questa fogna, prendetemi con voi, posso anche pulire i posacenere se occorre”.

she-bubbly-enthusiastic

Quindi ecco, voi che ne sapete, voi che ne capite, spiegatemi come si fa a inviare un cv senza sentirsi un fastidioso Testimone di Geova che scampanella dietro la porta di casa la domenica mattina alle 9 sventolando dietro lo spioncino una copia de «La Torre di Guardia», ditemi qual è il trucco per farsi aprire almeno il portone, posto che mi accontenterei anche solo di un “Grazie, ma siamo cattolici”. Perché in questo preciso momento storico della mia vita mi sono un po’ rotta le scatole della precarietà e delle prestazioni occasionali e dei contratti non-contratti, e ho simultaneamente preso coscienza che nulla cambierà fintanto che resto qui al mio tavolo a fare cose che non mi va di fare. Quindi mi sono messa all’opera, ho impaginato un cv bellissimo e già immagino che i recruiter, ricevendolo, saltino in piedi sulla sedia strillando: “EHI, RAGAZZI, FERMI TUTTI! Finalmente mi è arrivato il curriculum della persona che cercavamo!”.

Fa niente che per il lavoro che faccio non ci sono posizioni aperte da nessuna parte e l’autocandidatura dalla provincia dell’impero equivale a mettere il curriculum in una bottiglia e lanciarlo dal Lungomare di Bari. Io voglio credere che i capocollana delle case editrici che più amo correranno col mio cv in mano dalle loro segretarie strillando “PRESTO! Chiama subito questa ragazza, prenotale un aereo, falla venire qui SUBITO! Abbiamo sede nella capitale italiana dell’editoria eppure non siamo ancora riusciti a trovare un redattore così in gamba, preparato e – diciamocelo – pure molto simpatico e con grande sense of humour! (come si capisce dalla sua intelligentissima e arguta lettera di presentazione). Dobbiamo farle un contratto SUBITO!”.

giphy

Mentre in realtà la migliore delle risposte possibili che riesco a immaginare è:

tumblr_mnix9ufpbd1qm0y0ho1_500

Quindi, mentre mi accingo a scrivere l’ennesima brillante quanto inutile lettera di presentazione, se qualcuno di voi conosce il segreto per essere chiamati a un colloquio e vuole rivelarmelo, io sono a disposizione. Se invece avete un lavoro da offrirmi, sappiate che ho già pronta la risposta alla domanda “Definisci l’ironia”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...