Howl della domenica sera

Ho visto le menti migliori della mia generazione distrutte
da cose ben più prosaiche della pazzia
dalle bollette, dalle giornate di 30 ore, dai conti che non tornano mai
affamate nude isteriche – soprattutto isteriche –
improvvisare tra quattro lavori che non ne fanno uno intero
le ho viste annegare in paesi sconosciuti e ostili
non bruciare bruciare come favolosi fuochi d’artificio
ma consumarsi e spegnersi piano nel grigiore
all’inseguimento di cose normali che pensavano di meritare
e forse perfino di non volere

E scusa Allen, se prendo a prestito il tuo Howl per gente così banale
da non avere nemmeno il coraggio di abbandonare la strada vecchia per la nuova
scusa se non siamo stati all’altezza
e scusa pure per queste parole retoriche messe in fila in una sera qualunque
Non so prendermi manco parole nuove
e piove piove – o non ancora

Resta solo una lamentela della domenica sera
che non serve a nessuno, e domani sarà niente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...