Tentare nuoce

Ho iniziato la scorsa settimana inviando due mail che non avevo nessuna voglia di inviare. Ho cominciato questa ricevendo le risposte che non avevo alcuna voglia di ricevere.

Eh sì, avete capito bene, pioggia di Lamentationes in arrivo.  Continua a leggere

La tartaruga di Zenone

Quando ho aperto questo blog mi ero ripromessa di non farne uno sfogatoio di lamentazioni piagnone sulle sfighe lavorative e non. È finita che invece di non scrivere lamentazioni e di guardare al bright side of life, ho smesso di aggiornare il blog, e ho cominciato a riempire di lamentazioni quadernetti e taccuini.
E allora, mi sono detta, sapete che c’è?, il blog è mio, e mo vuoi vedere che proprio sul mio blog non mi posso lamentare come una suocera nella sala d’attesa del medico? Machissenefrega, mi sono detta, tanto ormai qua sull’internet ognuno tiene la sua da dire, non vedo perché devo star qui ad autocensurarmi. E quindi sì, ecco, oggi inauguro questa sezione di Lamentationes in cui quando mi andrà butterò tutte le mie frustrazioni. A casaccio, senza nessuna pretesa di capo o coda.
Quindi **SPOILER** quanto segue non vuole in alcun modo esprimere coerenza, analisi, financo ragionevolezza.
Se questo è quello che cercate, chiudete questo blog e apritevi Chomsky.

Continua a leggere

Del perché, nonostante tutto, voglio ancora bene a ISBN Edizioni

Lavoro nell’editoria da nove anni senza aver mai avuto un contratto fisso e scrivo sì e no una volta ogni sei mesi su un blog che ha la visibilità di un asteroide nell’universo. Questo significa che posso permettermi di dire più o meno tutto quello che mi pare senza timore di perdere chissà che, ed è per questo che oggi dirò la mia non richiesta opinione sul “caso ISBN“, finito sulla bocca di tutti – ma guarda un po’ – proprio alla vigilia dell’apertura del SalTO2015. Continua a leggere

Howl della domenica sera

Ho visto le menti migliori della mia generazione distrutte
da cose ben più prosaiche della pazzia
Continua a leggere